Attenzione: coronavirus, tanti locali scelgono di chiudere…

211
l'interno dell'Osteria Ai Trani che per qualche giorno resterà chiusa

Questo è indubbiamente un periodo molto difficile per l’Italia e forse il momento più nero e triste della storia della nightlife e dei locali italiani. Ed anche noi che dal 2013 promuoviamo e pubblicizziamo settimanalmente eventi e ristoranti, non abbiamo quasi nulla da pubblicare, se non aggiornamenti come questo. In attesa del 3 aprile, intanto, con l’indicazione del tutti a casa e dell’estensione delle restrizioni a tutta Italia, molti locali polesani e delle zone adiacenti hanno deciso di chiudere temporaneamente. Del resto la distanza dal bancone di almeno un metro, un metro tra cliente e cliente, la chiusura dopo le 18 e la quasi nulla affluenza ha portato tanti all’amara scelta di abbassare la saracinesca almeno per ridurre le spese di gestione. Già l’Osteria La Lira di Adria aveva comunicato sabato, in seguito ad un controllo delle autorità, di fermarsi per il weekend in attesa di adeguarsi. A ruota lo hanno seguito l’Osteria Intanto e l’Atipico. Ad oggi, però, la lista si è allungata e così, ad esempio, hanno scelto di chiudere il Teatro-Caruso di Papozze (fino a data da destinarsi), l’Osteria Ai Trani per qualche giorno così come la Suite 30, entrambi di Rovigo. “Crediamo che la salute e il tempo siano il bene più prezioso per noi e per voi – suggerisce Elena della Suite 30 –  anche se non siamo in zona rossa ci teniamo a dare un segnale per evitare il contagio nell’unico modo che riteniamo efficace. Stiamo a casa”. Sempre a Rovigo chiuso Le Chat Noir mentre L’Osteria dei Bonfi ha scelto di aprire solo nel weekend ed è gradita la prenotazione al fine di poter rispettare la distanza tra commensali prevista dal DCPM del 01 Marzo 2020. Un post che forse però non rispetta l’ultimo adeguamento quindi non credo che apriranno a cena. Restando in città attualmente il Corsopolitan e il Don Bosco restano aperti a pranzo, garantendo le distanze di sicurezza richieste. Aperto solo a pranzo il Ristorante Pizzeria Canaletto mentre per tutti gli altri consigliamo, prima di partire da casa, di verificare telefonicamente. A presto per, speriamo positivi, aggiornamenti. E intanto i gestori si domandano alla fine chi pagherà i danni? 

fonte foto: web – Tripadvisor