Caruso, dagli Storkis alle “Regine”

30

Il weekend del Caruso di Papozze comincia con gli anni ’60/70 degli Storkis, band che interpreta cover di Jimi Hendrix, Beatles, Rolling Stones etc. Sabato si prosegue con i White Queen formazione tributo alla nota band inglese, nata nel 2003, è indubbiamente unica per l’estrema cura dei particolari che portano alla realizzazione di uno spettacolo suggestivo e sorprendente. Un mix di musica, teatro, trasformismo e cabaret alimentato dalla somiglianza di ogni elemento al corrispettivo componente della band. Originari della Manduria terra del Primitivo, vino tipico pugliese, i White sono capitanati dal trentenne Piero Venery, da anni consacrato al ricordo di Mercury, l’ultimo immortale del rock. “Credo di essere stato prescelto – sottolinea lo stesso Piero – la mia è una vera missione: tramandare il mito di Freddie Mercury alle nuove generazioni”. Caratteristica unica della band è ricreare sul palco veri e propri videoclip tra cui la hit I want to break free, con l’esilarante travestimento femminile collettivo e Living on my own nel quale irrompe l’animazione di un’eclettica drag queen.

Per informazioni e prenotazioni: 0426 44027/ 393 1306288