Caruso, nuovo album per i Bermuda ed il ritorno dei White Queen

86

Il weekend del Caruso di Papozze comincia con il concerto del Bermuda Acoustic Trio, da più di ventidue anni sulla scena musicale Italiana, oltre 4500 concerti in tutta Italia e all’estero tra cui Germania, Francia, Svizzera, Austria, e più di trentaseimila cd venduti nei loro show, tutto senza avere nessun contratto discografico. Anomalia musicale italiana assoluta, i Bermuda Acoustic Trio vivono e producono da sempre in totale libertà e autonomia la loro musica, i loro concerti e le loro scelte artistiche che li hanno portati su radio nazionali ed a fianco di comici famosi. Numerose anche le collaborazioni con cantanti italiani, da Mario Biondi a Enrico Ruggeri, ai Neri per Caso, Pierangelo Bertoli e Max Gazzè. Durante la serata di venerdì al locale di Mario Lodo presenteranno in esclusiva il loro nuovo album.

Sabato sera si prosegue con il sound dei White Queen, formazione tributo alla nota band inglese, nata nel 2003, è indubbiamente unica per l’estrema cura dei particolari che portano alla realizzazione di uno spettacolo suggestivo e sorprendente. Un mix di musica, teatro, trasformismo e cabaret alimentato dalla somiglianza di ogni elemento al corrispettivo componente della band. Originari della Manduria terra del Primitivo, vino tipico pugliese, i White sono capitanati dal trentenne Piero Venery, da anni consacrato al ricordo di Mercury, l’ultimo immortale del rock. “Credo di essere stato prescelto – sottolinea lo stesso Piero – la mia è una vera missione: tramandare il mito di Freddie Mercury alle nuove generazioni”. Caratteristica unica della band è ricreare sul palco veri e propri videoclip tra cui la hit I want to break free, con l’esilarante travestimento femminile collettivo e Living on my own nel quale irrompe l’animazione di un’eclettica drag queen.

Caruso, via Gramsci 34, Papozze (RO) – tel. 0426 44027