Coronavirus: crisi spettacoli e turismo, primi hotel che chiudono…

145

La salute innanzitutto ma come già dicono molti, se continua così, fra qualche settimana saremo sani ma poveri, o disoccupati. Secondo La Stampa di oggi il mondo dello spettacolo italiano tra produzioni cancellate, cinema vuoti, rappresentazioni teatrali affossate, ha perso solo nell’ultima settimana 10 milioni di euro al botteghino con la cancellazione di 7340 date di spettacoli teatrali. Per Federturismo, solo dalle gite, un danno da 316 milioni mentre per Confesercenti sono a rischio 60 mila posti di lavoro, pericolo chiusura per 15 mila imprese. Parlando del Veneto e di hotel nella zona delle Terme e dei Colli Euganei il danno stimato per il comparto alberghiero per il solo mese di marzo supererà abbondantemente i 20 milioni di euro. Le disdette si sono accumulate velocemente negli ultimi giorni e riguardano periodi che arrivano anche a maggio-giugno. Fa notizia anche l’Hotel Eden di Padova che ha già annunciato la chiusura, temporanea almeno per ora, causa coronavirus. Il crollo delle prenotazioni ha portato l’hotel ad essere letteralmente vuoto. In ginocchio anche il mondo della movida veneta ed emiliana, due settimane di chiusura e più di qualche gestore grida già al rischio fallimento. Del resto febbraio e marzo sono due mesi fondamentali della stagione invernale; con aprile arriva già Pasqua e spesso mare e voglia d’estate.