Covid-19: il Governo Italiano punisce ancora le discoteche

41

Gli immigrati arrivano già ammalati sui barconi. Giovani vacanzieri tornano da Grecia, Malta, Spagna e Croazia e sono positivi al coronavirus. La soluzione? Chiudere le discoteche (e situzioni similari) in tutta Italia. «Le nostre attività hanno lavorato al pari di altri settori della società: la gente vive a contatto e spesso si assembra in ogni dove da due mesi a questa parte. In spiaggia, al bar, per strada, ovunque. Nonostante ciò tutte le attività restano aperte. La discoteca è un grandioso capro espiatorio». Parole di Maurizio Pasca, Presidente di Silb Fipe a cui fa eco il leader della Lega Matteo Salvini, che ha definito «folle» la mossa del governo, accusandolo di «prendersela con i ragazzi», mentre altre forze politiche — non solo della maggioranza parlamentare — hanno appoggiato la scelta dell’esecutivo. Il governo ha deciso di sospendere le attività di tutte le discoteche, sale da ballo e «locali assimilati», a partire da  oggi 17 agosto, in tutta Italia. Quando in Italia non si sa che fare si “spara sulla crocerossa” e si colpisce il settore che per molti è superfluo, non indispensabile, un hobby per i più. Non un mondo che fa lavorare migliaia di persone.

Il Pettegolo Blog non è d’accordo con le scelte di questo governo. E tu?