Da oggi nuova ordinanza di Zaia: a Rovigo è già polemica!

149

Da oggi, per la precisione dalla mezzanotte appena trascorsa, è entrata in vigore l’ordinanza con cui la Regione Veneto propone prescrizioni che saranno in vigore fino al 5 marzo, salvo correttivi e revoche alla scadenza del Dpcm il 15 febbraio. La prima prevede che dalle 15 alle 18 si può mangiare e bere nei locali pubblici esclusivamente da seduti. Mascherina sempre in uso a parte quando si consuma (quindi anche da seduti). Il locale deve inoltre: 1) i servizi di ristorazione devono esporre all’ingresso il cartello indicando il numero massimo di persone ammesse nel locale; 2) è vietata la somministrazione per asporto nelle vicinanze dell’esercizio; 3) consentita e raccomandata la vendita con consegna di alimenti e bevande a domicilio ; 4) i sindaci possono disporre la chiusura al pubblico di strade o piazze nel centro urbani. Per chi trasgredisce sanzioni da 400 a 3000 euro. I gestori di Rovigo, come quelli di tutto il Veneto, sono “esauriti” ed arrabbiati di rimetterci per colpa di qualche bar che non rispetta le regole. Rimedi contro i presunti assembramenti del weekend ma il sindaco Edoardo Gaffeo assicura che non arriveranno nuove restrizioni.

fonte: web