“Guerra alla Movida”, la nostra opinione

66

Passano le settimane e i venerdì d’estate a Rovigo si confermano sempre più un successo, tra cui la recente Notte Bianca di ieri sera. Divertimento per tutti, dai bambini fino ai più grandi. I giovedì in piazza Garibaldi proseguono tranquilli, con un leggero calo di presenze probabilmente causati dall’avvicendarsi delle ferie estive. Già da un mese allestiti cartelli che indicano le vie di fuga, personale addetto a controllare sicurezza ed evitare sporcizia e deiezioni nei luogi circostanti. Ma la “Guerra alla Movida” di due soli consiglieri comunali prosegue, con l’ostilità e la fermezza di un novello Don Chisciotte che combatte contro i mulini a vento. Ovviamente si è liberi di gestire come si vuole il proprio tempo libero anche se noi del Pettegolo non capiamo tutto questo fervore. Addirittura si mette in dubbio una raccolta di fondi di beneficenza (Fonte: La Voce di Rovigo). Sembra un gesto disperato di chi non sa più a cosa attaccarsi. Poi i quotidiani che parlano, appunto, di “guerra” o di “bomba estiva”. Di guerre ce ne sono già abbastanza nel mondo e Rovigo ha problemi più importanti ed urgenti. Se proprio non sapete essere più costruttivi, andate in vacanza e riposatevi. Ma quando fra 5-6 giovedì questa movida selvaggia finirà, di cosa parlerete? Ringraziamo l’Altissimo di essere ancora così ingenui. Altrimenti staremo pensando che sia tutta una strumentalizzazione per attaccare qualcuno al vertice. Grazie Dio.

Il Pettegolo