#IoApro snobbato a Rovigo ma Pamela non si arrende!

954
Pamela, la prima a destra, al Vanillla Cafè insieme a staff e clienti durante una serata della scorsa estate

Secondo le comunicazioni più o meno ufficiali Rovigo sembra snobbare #IoApro, l’iniziativa di alcuni ristoratori italiani che apriranno domani sera, 15 gennaio, a cui hanno aderito anche numerosi bar e birrerie. La manifestazione è sponsorizzata anche da Matteo Salvini, leader della Lega, che in diretta Facebook ha parlato con uno degli organizzatori: “Non sono fuorilegge, né negazionisti, ma migliaia di uomini e donne – ha detto Salvini – piccoli imprenditori e artigiani che vogliono lavorare”. E mentre sui social ci si scontra tra chi è pro e contro alcuni gestori dichiarano la loro posizione. Tra questi c’è Daniele Rossi del Prosciuttiamo che ci risponde: “…ho fatto un giro di colleghi del mio settore siamo al massimo in tre, tutto il resto no per carità mondo fa non si può ecc. ecc.”. Non aderisce neanche Daniele del noto pub birreria Hops che posta un videomessaggio su Facebook poi ripreso anche dalla Voce di Rovigo: “Non chiederemo ai nostri clienti di rischiare di prendersi 400 euro di multa per una protesta nostra sostanzialmente. Non rischieremo noi di prendere altre sanzioni – continua la nota sul quotidiano – Non gliela diamo al governo la possibilità di additarci ancora come untori nel caso salissero i contagi”. E proprio dalle pagine della “Voce” arriva la dichiarazione di Pamela, titolare del Vanilla Cafè di Boara Polesine in controtendenza con i colleghi: “Da venerdì io aprirò il mio bar. Pamela ha anche creato il gruppo Facebook “Io apro Rovigo”, che è collegato al gruppo nazionale “Io apro”. “Dal 15 gennaio io aprirò come tutte le 60mila partite Iva, tra bar, ristoranti e palestre, che da venerdì in poi hanno deciso di aprire – spiega Pamela – Ovviamente lo farò rispettando tutte le misure di sicurezza, con tavoli da quattro, distanziamento e gel sanificante in ogni tavolo. Chiuderemo entro le 22, come previsto dal Dpcm, ma in modo da poter lavorare fino a sera con gli aperitivi e tutta la clientela del dopo cena”. Attendiamo i vostri commenti a riguardo e comunicateci le altre attività che riapriranno il 15 gennaio.

fonte: web e facebook