La campagna: “Adotta un barista o un ristoratore”

65

In Provincia di Rovigo crisi per tutto il settore della somministrazione e della ristorazione. “Adotta un barista o un ristoratore, specie destinate all’estinzione” è la campagna di sensibilizzazione lanciata da Franceschetti Group per sensibilizzare l’utenza sulle difficoltà che gli esercenti affrontano per tenere aperto e per far comprendere che, a fronte di un servizio migliore, più sicuro, più sostenibile, una richiesta economica maggiore di 20 centesimi deve essere accolta, non rifiutata. I costi sono aumentati per poter garantire un servizio in regola con le normative contro il covid-19, ad esempio: detergente mani in entrata del locale (7 centesimi in media); detergente mani in uscita dal bagno (altri 7 centesimi); la tazzina usa e getta (altri 6 centesimi) o la tazzina compostabile (ben 10 cent); mascherine al mese da un euro ad ogni operatore; sanificazione del locale ogni 12 ore; cartellonistica informativa, corsi di formazione etc. Vi sembra sensato lamentarci se ora un bar è costretto a chiedere 1,30€ / 1,50€ per un caffè o un croissant? 

fonte: Rovigo Oggi