Maggio Rodigino, Rovigo Racconta ed altri 28 eventi

79
Rovigo Racconta, foto di una passata edizione

Sono stati selezionati 28 eventi tra le varie proposte inviate da cittadini, associazioni e commercianti che hanno risposto al bando indetto dal Maggio Rodigino: qualcuna farà parte degli stessi festival che compongono il Maggio Rodigino, altre resteranno autonome. Le proposte, quindi, saranno inserite nel cartellone e nel programma della primavera della cultura in città. Un cartellone coordinato che farà risplendere per tutti i giorni di maggio la città di Rovigo, a fianco dei quattro festival principali che sono Rovigoracconta, Contaminazioni, Festival Biblico e Rovigo Comics.

“Per il terzo anno il Maggio Rodigino porterà a Rovigo la Primavera della cultura, un parco letterario, voci e suoni, colori e segni, ascoltando e discutendo, per le vie e le piazze, una agorà aperta e sorridente, nessuno estraneo, residente o di passaggio – spiega il presidente della Fondazione dello sviluppo per il Polesine, Virgilio Santato -. Un mese intero per scoprire la bellezza di un testo o di un brano musicale, di una testimonianza o di un luogo, per una comunità che si riscopre magari nella memoria come nello stare vicini, che rifugge paure e si fida: che fa cultura, insomma. Ringraziando quanti si sono prodigati e, find’ora, tutti quelli che incontreremo”.

Gli eventi

– Tutto il mese

Tra scuole e teatro 19 è il Festival dei laboratori teatrali dei ragazzi e delle ragazze. Dieci serate a ingresso gratuito dal 14 al 30 maggio, con i grandi classici del teatro di tutti i tempi e le scritture originali dei giovanissimi autori e attori. Centro Don Bosco, Teatro Nexus e Noi Rovigo vi invitano a fare due passi poco fuori dal centro per vedere il teatro pensato dai giovani e per i giovani. In questo Festival i protagonisti sono loro, le loro idee e le loro visioni. Sedetevi in platea e fatevi sorprendere.

Giovedì 2 maggio

– Ore 21, Chiesa della Rotonda. Concerto barocco a cura del conservatorio Venezze di Rovigo. Aprirà il Maggio Rodigino 2019.

Lunedì 6 maggio

– Ore 18, piazza Vittorio Emanuele II. I sofisti nell’agorà. I sofisti sono un gruppo di quattro ragazzi, con la passione per la musica, che scrive canzoni in italiano con l’intento di raccontare storie di persone comuni, ricercando qualcosa di vero nella loro forza, nelle loro debolezze e nella loro quotidianità

– Ore 18, Accademia dei Concordi. Quartetto Aires, Artisti dell’ universo della fisarmonica. Un  nuovo ed unico repertorio, una strada fatta di collaborazioni con compositori contemporanei per proporre un concerto del tutto italiano e unico al mondo. 

Première: Titano – M. Scaggiante; Crucifixus – T. Bedetti.Musiche di M. Scaggiante, T. Bedetti, M. Pagotto, I. Battiston, F. Festa.

Martedì 7 maggio

– Ore 15, piazza Vittorio Emanuele II. Il Baseball Softball Club Rovigo propone un’attività assolutamente divertente per i più piccoli sia maschi sia femmine ma non solo con il Tunnel di battuta in Piazza Vittorio emanuele. All’interno della struttura gonfiabile appositamente dedicata sarà possibile cimentarsi con una vera mazza da baseball ed eseguire uno dei gesti più divertenti di questo sport dalle origini americane.


Mercoledì 8 maggio

– Ore 10, palazzo Roncale. “L’acqua motore della Natura. Dal codice Leicester di Leonardo Da Vinci al nostro Polesine”. Nel Cinquecentenario della morte del grande scienziato rinascimentale, il Liceo Scientifico “Paleocapa” ne propone una rilettura, che, partendo dai suoi studi di idrogeologia del Codice Leicester, aiuti comprendere le dinamiche idrauliche che governano il nostro territorio in perenne simbiosi con l’acqua: dalle mutazioni storiche, che ne hanno creato l’attuale conformazione, alle problematiche che lo assillano nel presente e per il prossimo futuro.

– Ore 17.30, Sala Oliva, Accademia dei Concordi – Un Museo per i Fiumi: i disegni progettuali di Gabbris Ferrari. Organizzato da Claudia Biasissi e Meri Veronese Ferrari. Presentazione del volume che raccoglie i disegni progettuali realizzati per il Museo dei Grandi Fiumi da Gabbris Ferrari. Il libro mette in evidenza lo straordinario lavoro creativo del Maestro, ispiratore per i collaboratori scientifici e tecnici coinvolti nell’allestimento del Museo stesso. Come e perché è nato il Museo lo raccontano Raffele Peretto e Giuseppe Marangoni. Massimo Contiero traccia il profilo artistico e umano di Gabbris. Ivana D’Agostino metterà a confronto i disegni per il Museo con documenti d’archivio.

presentazione del maggio rodigino 2019

Domenica 12 maggio

– Ore 9 – DOG & THE CITY – festa del cagnolino 26esima edizione. Una giornata di festa interamente dedicata ai nostri amici a 4 zampe, una sorta di Giornata del Cane, ma che punta a sensibilizzare la cittadinanza sul valore e sul ruolo che il cane occupa nella società, le problematiche, le iniziative, le opportunità, gli svaghi e tutto ciò che ruota attorno al mondo canino.

– Ore 16, piazza Duomo. BIMBIMBICI. La nuova fiaba della bicicletta. Bimbimbici vuole sollecitare la collettività ad una riflessione generale sulle necessità di creare zone verdi e percorsi ciclabili per aumentare la vivibilità dei centri urbani. L’iniziativa intende perciò riaffermare il tema della sicurezza e della salute legata al movimento dei più piccoli attraverso gli spostamenti quotidiani. Un momento di festa con la gimkana per le bici e tanti altri piccoli momenti d’animazione per i più piccoli. Un pomeriggio dove una trascurata piazza del centro città rivive grazie all’attenzione di FIAB Rovigo, Confagricoltura, Confartigianato, Legambiente, Croce Verde e libreria La magnolia.

Lunedì 13 maggio

– Ore 17, piazza Vittorio Emanuele II. Uniti nella Diversità. Organizzato da Rhodigium Basket, con la partecipazione della Nazionale di Pallacanestro Femminile Sorde, l’Associazione Pianeta Handicap e FIPIC Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina. Lo scopo dell’iniziativa è dare risalto all’importante funzione sociale che lo sport svolge, in quanto apre le porte all’aiuto reciproco, alla condivisione, ma anche alla tolleranza nei confronti della diversità fisica e culturale. La Rhodigium Basket, orgogliosa di rappresentare anche quest’anno lo sport al Maggio Rodigino, vuole valorizzare l’esperienza di tutti quei giovani che hanno trovato nello sport la possibilità di crescere insieme verso un obiettivo comune.

Martedì 14 maggio

– Ore 17, Pescheria Nuova. L’Università Popolare Polesana, presenta un concerto vocale dove tradizione e sperimentazione si uniscono in una miscela “ Rossini Pastis” in omaggio al grande autore pesarese. Verranno eseguiti brani del repertorio rossiniano e concertati di nuova ideazione, a cura del Mo.Vicentini, docente del Conservatorio “F.Venezze “ di Rovigo. Gli interpreti saranno giovani cantanti professionisti.

– Ore 19 presentazione del progetto del Rotary Rovigo per la rivitalizzazione in maniera innovativa della Piazzetta Annonaria con utilizzo di possibili box per utilizzo commerciale e aggregativo di questa suggestiva area della città. All’imbrunire il racconto della avvincente storia della piazzetta sarà accompagnata da un aperitivo.

– Ore 21 seconda edizione di Jazz Routes con la consegna di due borse di studio consegnate ai migliori allievi della sezione Jazz del Conservatorio di Rovigo che si esibiranno in un concerto finale insieme agli altri partecipanti al concorso al centro della piazzetta. Evento organizzato in collaborazione con Associazione Culturale Tumbo

Mercoledì 15 maggio

– Ore 18, Pescheria nuova, Io differenzio. Organizzato da Gli Amici di Elena onlus in Rovigo L’Associazione di volontariato che si occupa di disabilità ed il regista Fabio Bimbati presentano “Io differenzio”, il multi spot che vuole incentivare e promuovere la raccolta differenziata e nel quale gli attori protagonisti sono ragazzi diversamente abili. Un’occasione per riflettere sulle conseguenze dei nostri comportamenti quotidiani; un invito ad una maggiore attenzione nei confronti dei disabili e delle loro famiglie e, infine, un’anteprima della manifestazione IL MERCATINO DEI RAGAZZI.

– Ore 18, piazza Vittorio Emanuele II°, Parliamone in piazza. Un’iniziativa della Cattedra UNESCO SSIIM dell’Università Iuav di Venezia in collaborazione con docenti e studenti del Corso di Laurea in Design della Comunicazione I con il supporto di PubblicaMente aps. Sullo sfondo di ritratti fotografici di residenti di diversa origine, età, sesso e condizione sociale, in Piazza Vittorio Emanuele II saranno commentati dati ufficiali aggiornati sul significato della diversità a Rovigo. Il commento e lo scambio di opinioni verranno affidati a uno story-teller che promuoverà l’interazione con chi transita nello spazio pubblico, il luogo deputato all’elaborazione congiunta delle decisioni che riguardano la città.

Sabato 18 maggio

– Ore 21, Palazzo Roverella – Notte dei musei. Apertura straordinaria della mostra GIOSTRE. STORIE, IMMAGINI, GIOCHI dalle 21 alle 24 con ingresso gratuito. Alle ore 21.15 e 21.45 sarà possibile aderire alle visite drammatizzate “La notte delle note. Luci, colori e suoni. Le melodie degli organetti e la voce narrante del cantastorie animano la notte come una lanterna magica.” Ingresso gratuito, 5 euro a partecipante per la visita drammatizzata. Info e prenotazioni: 0425 460093 – info@palazzoroverella.com

Evento organizzato da: Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo – Pop Out s.r.l.s – Silvana Editoriale

Lunedì 20 maggio

Ore 18 – Pescheria Nuova. “PapiRO” – La Prima Mostra dedicata alle Caricature dei Papiri di Laurea, nel Centro Storico di Rovigo. Il progetto “papiRO” intende valorizzare e promuovere un’usanza tipicamente veneta, ormai diffusa in tutta Italia, che nel corso degli anni ha mutato il suo contenuto da serio, di esaltazione morale ed intellettuale dello studente a goliardica e simpatica satira proponendo una lettura dell’evoluzione sociale da un’insolita prospettiva. Una selezione di circa 300 caricature di studenti rodigini, laureati a Rovigo e presso atenei di Padova, Venezia, Ferrara, Bologna. Questo progetto è a cura della Start Up Innovativa ID&M srls di Rovigo, in collaborazione con il caricaturista per passione, il rodigino Ingegnere Michele Beccati e l’azienda Tecnocopy -Print & co. da oltre 25 anni operante nel mondo della grafica, stampa digitale, allestimenti e cartotecnica.

– Ore 21, Accademia dei Concordi. Si fa presto a dire mito. Progetto organizzato da Avis e Aido comunali di Rovigo, Scuderia Ferrari Club Rosolina, Associazione Ferraristi Lendinara, Lilt Rovigo e Lilt Modena, Istituto comprensivo Rovigo 1.

Martedì 21 maggio

– Ore 17, piazza Vittorio Emanuele II. Nati per leggere. La consolidata esperienza di “Nati per Leggere” si sposta dalle rispettive scuole dell’Infanzia del Quartiere Tassina e della frazione di Fenil del Turco alle piazze del centro cittadino. Protagonisti dell’iniziativa le insegnanti delle due scuole del Comprensivo 3, da anni convinte attiviste nella lettura ad alta voce e la lettura animata, e tutti i piccoli “lettori” che vorranno assistere e partecipare. All’iniziativa parteciperanno le educatrici dei nidi d’infanzia comunali, anch’esse impegnate nella sensibilizzazione di bimbi e famiglie al valore formativo del libro fin dalla più tenera età.

– Ore 18, Accademia dei Concordi – I Giovani ricercatori polesani. Dar voce ai nostri giovani studiosi perché possano testimoniare la bellezza e l’importanza della ricerca scientifica. Ecco rinnovarsi nel Maggio Rodigino 2019 l’impegno della Mathesis, la cui presidenza nazionale ora è nella nostra città.

– Ore 21, nella magica atmosfera dei Giardini delle Due Torri di Rovigo, la Bottega delle Arti presenta “Shakesperando d’amore – Romeo e Giulietta” tratto dal testo originale di William Shakespeare in chiave seicentesca con illuminazione scenica naturale e musiche dal vivo. A cura di CTG Gruppo Animatori Cedi.

Mercoledì 22 maggio

– Ore 17, tempio della Rotonda. Di rosa in rosa. L’Associazione Culturale TeradaMar in occasione dell’Anno del Turismo Lento propone, in collaborazione con Amici della bici Rovigo –FIAB, l’itinero-esperienza “Di rosa in rosa” alla ricerca del segno-simbolo della rosa nella città di Rovigo. Un itinerario guidato in bicicletta per conoscere, riconoscere e valorizzare, luoghi, beni artistici e memorie identitarie di Rovigo conosciuta come la “Città delle rose”. I partecipanti verranno coinvolti in un “viaggio” alla ricerca della rosa nella cultura locale e nelle testimonianze tangibili che essa ha lasciato,  alla conferma e verifica di una identità condivisa. L’iniziativa prevede un numero prestabilito di partecipanti, quindi è necessaria la prenotazione chiamando il numero 3282572136 o scrivere a associazioneteradamar@gmail.com.  

– Ore 19, Enoteca Otto. Rosa Gourmet è l’evento che racconterà i grandi vini rosa del Veneto insieme ai tesori del gusto in Polesine. Dal cibo al vino, dalla musica agli allestimenti, il colore rosa sarà il filo conduttore di una serata dedicata al fiore simbolo del capoluogo rodigino. L’evento è organizzato da Emanuela Pregnolato in collaborazione con la piccola bottiglieria del centro storico Otto Enoteca. Dalle 19.00 in poi, in via Bedendo 26, aperitivo aperto a tutti con consumazione al calice, alle ore 20.30 inizio della degustazione guidata all’interno del locale con prenotazione. Partner della manifestazione l’Associazione Italiana Sommelier con la Delegazione di Ais Rovigo.

– Ore 21, Ridotto del Teatro Sociale, Donne da palcoscenico 2019, Il Coraggio in Rosa. Organizzato da Minimiteatri con la direzione Artistica di Letizia E M Piva. Conferenza spettacolo. Minimiteatri, nelle persone di Letizia E. M. Piva e di Giorgia Brandolese, hanno a lungo cercato il dialogo con Associazioni, Enti, Istituzioni e privati e hanno raccolto storie di gente normale, che nella nostra terra vive e lavora, gente che è incappata in organizzazioni mafiose: dal commerciante all’impresario, dalla suora alla ‘madame’, dal poliziotto al politico,  da chi aveva un’agenzia di viaggi a chi passeggia nel parco. Ogni storia è diventata un racconto ad essa ispirato.

Domenica 26 maggio

– Ore 10, piazza Matteotti – CASARUN. Nasce da un’idea di Mattia Casarin, comico e artista rodigino, già protagonista nell’edizione 2018 con lo spettacolo “Casarin&friends”. CASARUN, come suggerisce il nome , sara’ una corsa amatoriale di 5 km alquanto singolare che unirà un fine goliardico ad un messaggio educativo, attraverso un momento sportivo. A tutti i partecipanti , infatti, sarà consegnato un pacco gara alquanto particolare, dove al posto della classica t-shirt e pettorale, si troverà una fascia tricolore. Una fascia da “primo cittadino”; perché ognuno di noi con il proprio comportamento contribuisce a creare la propria comunità ed è quindi il primo responsabile della realtà che vuole costruire. Si vuole far così riflettere i partecipanti sulla responsabilità civica di ognuno verso la citta’ di Rovigo. In collaborazione con “CorriXRovigo”. Info iscrizioni sulla pagina Facebook e Instagram “CASARUN” e al numero 342.80.51.115