Opere d’arte da Bosello

124

Potremmo sembrare di parte ma cosa vi dobbiamo dire, ogni volta che pranziamo o ceniamo da Bosello ci emozioniamo. Un occhio alla tradizione che si reinventa in un mix di gusto e presentazione straordinaria. Come la tartare di gamberi con paté di fegato d’oca su succo di pomodoro e passion fruit, olio di passion fruit e zucchine disidratate.

Non da meno il trittico di crudi: cernia, tonno e spada. Originale indubbiamente l’accostamento con le salse, soprattutto la cernia con la composta di tamarindo ed il tonno con la senape d’arancia, entrambe preparate dallo chef Max Bosello. Poi la grande emozione di un primo piatto tra tradizione veneta e stile: risotto con baccalà alla vicentina e una grattugiata di caciotta, un apparente ed insolito contrasto che in realtà regala un’esplosione di sapori in bocca. Consigliatissimo. Menzione speciale va anche a Michele Bosello, sempre un grande ospite ed un gestore abile del ristorante, insieme ad uno staff capace e cordiale. Doveroso infine ricordare che il ristorante è aperto tutti i giorni a pranzo, con menù fisso e alla carta, mentre alla sera è chiuso solo al martedì.

Ristorante Hotel Bosello, via Santa Teresa, Rosolina (RO). Tel. 328 937 2367