Paolo Simoni, comacchiese con l’Anima conquista anche Vecchioni

48
Paolo Simoni cantautore comacchiese

Paolo Simoni, cantautore originario di Comacchio, è giunto al suo quinto album, chiamato, non a caso, Anima. Un lavoro tutto piano e voce che sa emozionare, aperto dal brano “Porno Società” ed arricchito da “L’anima vuole”, canzone impreziosita dalla partecipazione di Roberto Vecchioni con il quale l’artista aveva già collaborato nel 2019 come ospite dell’“Infinito tour”. Simoni, ricordiamo, ha anche aperto i concerti di Ligabue e De Gregori e scritto per Morandi e la Bertè.  “Anima è il mio quinto album – racconta lo stesso Simoni in un’intervista per YesLife – Un progetto in cui sono stato io il regista totale, senza intromissioni di alcun tipo. È un album d’autore realizzato volutamente solo al pianoforte. Minimalista, libero, zen. È un disco suonato e non fatto dal computer. È il mio atto d’amore nei confronti della musica, dalla parola e della vita. Anima rappresenta una volontà importante, quella di concretizzare un’idea di fare arte che oramai è sempre più oppressa dalle esigenze del mercato. Anima è la mia dichiarazione di libertà. La creatività è sotto attacco e solo l’artista può salvarla, facendo resistenza”. E la collaborazione con Vecchioni che significa? “Tanto. Vecchioni e gli uomini come lui sono l’antidoto alla Porno Società. È un uomo di contenuti, di cultura, un saggio. Abbiamo bisogno di tanti Vecchioni. Sempre e ovunque. Per me è un riferimento culturale, un faro in questa nebbia sociale. Vecchioni rappresenta per me cosa significa scrivere, vivere e sognare. È un poeta e i poeti sono patrimonio dell’umanità”. Simoni, ricordiamo, ha anche aperto i concerti di Ligabue e De Gregori e scritto per Morandi e la Bertè.