Rovigo: Cortés…si chiudeeeee (ma stavolta per sempre)

11445

Qualche automobilista attento percorrendo viale Porta Po forse si è accorto che da qualche giorno è apparsa sulla vetrina del Cortés di Rovigo la scritta “Affittasi”. La notizia, confermata dalla proprietà, ci ha lasciati senza parole. Il Cortés dopo 15 anni di serate e di emozioni chiude veramente. Anzi, come direbbero loro: Cortés…si chiudeeeee (ma stavolta per sempre). In attesa del post di saluti ufficiale, che troverete sulla pagina Facebook del locale, anticipiamo che è stata una scelta sofferta. Purtroppo, sottolineano Marco e Sonia, “il Cortès senza assembramenti non ha senso”. Il covid-19 ha contribuito, insomma, ad accelerare una decisione che “comunque quest’anno sarebbe arrivata”. La stanchezza accumulata negli ultimi anni era tanta. Del resto stiamo parlando del discopub che con la medesima gestione è durato di più a Rovigo. Un record positivo che merita un grande applauso, meritatissimo anche per la qualità delle serate organizzate. Eventi, cene, compleanni ed aperitivi che resteranno per sempre nella memoria e nel cuore di migliaia di clienti che lo hanno per anni eletto come punto di incontro e di riferimento. Per molti il Cortès era, addirittura, sinonimo di famiglia, un rapporto cresciuto nel tempo grazie alla particolare umanità di Marco Ferrari, Sonia Gozzo e tutto lo staff presente e passato. Sentimento condiviso anche dai numerosi deejay, vocalist ed artisti vari che hanno animato le notti del locale. Oggi sul piatto c’è una proposta di acquisto, ma nel futuro non c’è un altro locale. Insomma la storia del Cortès sembra proprio finire qui. Unico loro rammarico, non aver avuto tempo di salutare. Tranquilli ragazzi, ci avete già dato tantissimo. Anzi, grazie ancora.