Rovigo nostalgica: c’era una volta…Shooter’s!

778

Molto prima dell’Antico Canevone, del Caffè Franchin, della sua trasferta a Lendinara e del New Shooter’s in via Chiarugi, Joe Prearo era dietro al bancone di un locale che resta nella leggenda di Rovigo e di tutto il Polesine: Shooter’s. Nella foto sopra lo spazio ancora vuoto in via Catalani nel quartiere San Pio X dove una volta si trovava uno dei pub più accoglienti e frequentati della zona. Pieno tutte le sere tranne il lunedì in cui era chiuso, simbolo di una Rovigo che non c’è più…quella spensierata delle grandi compagnie, dei grandi amori nati per strada e non sui social network, delle discoteche per ballare e le birrerie per bere. Ed infatti qua allo Shooter’s fiumi di birra con tanto di targhe ricordo per i record, memorabili panini, i primi cocktails della tua vita tra cui l’indimenticabile quanto “magico” (per l’epoca) B52. Con il Joe ricordiamo i mitici Carlo e Tega e tantissimi (allora) giovani che si sono susseguiti al servizio ai tavoli ed in cucina. Ragazzi e ragazze che ora magari sono affermati avvocati e commercialisti o imprenditori di prestigio. Sul web a dire il vero abbiamo trovato pochissimo, su Facebook idem se non un gruppo di nostalgici Quelli dello Shooter’s…con pochi iscritti e pochi ma emozionanti post. Del resto è giusto così. E’ meglio che resti nella nostra memoria, così come ce lo ricordiamo. Così, almeno questo, non ce lo rovinerà nessuno.